Come attivare i piani del Twin Block in modo rapido ed efficace (di G.Fiorillo)

Il Twin Block (TB) è forse il dispositivo più utilizzato e più efficace per la correzione ortopedica delle Classi 2: tuttavia a volte succede che i piani inclinati non siano stati realizzati in modo corretto, che la correzione della classe e dell’OVJ non sia sufficiente e che si riveli necessario “riattivarli”. Ciò si può fareContinua a leggere “Come attivare i piani del Twin Block in modo rapido ed efficace (di G.Fiorillo)”

Come fare espansione e chiudere il morso in un sol colpo: Il Quad Helix con griglia o QHG. Di F.Angelini

Nel trattamento intercettivo del morso aperto anteriore (AOB) associato ad abitudini  (spinta della lingua, postura linguale anomala, succhiamento), la griglia palatale è uno strumento largamente utilizzato e dalla comprovata efficacia clinica. I pazienti con AOB presentano quadri clinici variabili sul piano scheletrico sagittale e verticale, spesso in associazione alla contrazione trasversale del mascellare superiore conseguenteContinua a leggere “Come fare espansione e chiudere il morso in un sol colpo: Il Quad Helix con griglia o QHG. Di F.Angelini”

Retrazione en-masse e miniscrew: binomio vincente

La distalizzazione individuale del canino e la successiva retrazione dei denti frontali – nei casi con estrazione dei primi premolari – è ormai ricordo del passato. La metodica più largamente diffusa è quella che prevede il movimento distale del canino in risoluzione dell’affollamento (con lace back nei sistemi legati, senza in self ligating) e poi la chiusura en-masse conContinua a leggere “Retrazione en-masse e miniscrew: binomio vincente”

Discussione di un caso clinico in chat: un esempio utile

L’MBTeam, come molti sapranno, ha un gruppo WhatsApp nel quale si discute di temi inerenti la professione ortodontica. Tra questi il territorio più frequentato è quello della discussione dei casi clinici. A volte la discussione è superficiale, altre non lo è per niente e risulta molto approfondita e appassionante. Quasi come se si fosse tutti nella stessa salaContinua a leggere “Discussione di un caso clinico in chat: un esempio utile”

E così le miniscrew si muovono!… (G.Fiorillo)

Forse molti di noi  non lo sapevano, ma le Miniscrew, per definizione considerate inamovibili, possono modificare la propria posizione quando sottoposte a loading. Ovvero possono muoversi nel tessuto osseo come se fossero denti e senza fenomeni flogistici circostanti. Qualche tempo fa alla domanda “Ma i mini-impianti sui quali si applica una forza possono muoversi?” avrei risposto “Assolutamente no, aContinua a leggere “E così le miniscrew si muovono!… (G.Fiorillo)”

Corticotomie e Miniscrew nel trattamento ortodontico dell’adulto: case report (di Gaetano Turatti)

L’aumento della cultura della prevenzione odontoiatrica ha portato un maggior numero di persone a sottoporsi a trattamento ortodontico in età adulta. Tale opzione terapeutica è oggi possibile in seguito all’evoluzione tecnologica dei dispositivi ortodontici e allo sviluppo di nuove modalità di ancoraggio dentale e scheletrico. Contemporaneamente l’Ortodonzia attuale può contare su una maggiore conoscenza deiContinua a leggere “Corticotomie e Miniscrew nel trattamento ortodontico dell’adulto: case report (di Gaetano Turatti)”

Le foto di tutti i dispositivi handmade sul sito di un Lab targato U.S.

  Esiste un sito, quello del laboratorio ortodontico qcortho che presenta la più vasta – mai visto nulla di comparabile – galleria di immagini di dispositivi ortodontici handmade. Cliccando su http://www.qcortho.com/appliances/,  si potranno visualizzare centinaia di apparecchi distinti per tipologia: expansion finishing-retention functionals habit herbst holder molar-distallizing-appliances pontics-partials snoring space-maintenance splints Molto utile per avere una visione d’insieme,Continua a leggere “Le foto di tutti i dispositivi handmade sul sito di un Lab targato U.S.”

La Curva di Spee non esiste

La domanda nasce spontanea: “Perché devo livellare le arcate e appiattire la Curva se la Curva é fisiologica?”. Questo é ciò che non capivo quando, appena laureato, cominciavo a interessarmi di Ortodonzia. La risposta l’aveva già data Andrews nel 1972 quando analizzando i modelli di un notevole numero di non-pazienti normocclusi individuò la sua sestaContinua a leggere “La Curva di Spee non esiste”

Hugo Trevisi a Roma a settembre!

Hugo Trevisi sarà a Roma il 22/23 settembre per un Corso sullo stato dell’arte della filosofia MBT. O mas clinico torna in Italia dopo una decina di anni per una due giorni intensa e ricca di contenuti. L’MBTeam è fiero di contribuire al ritorno in Europa di uno dei padri della tecnica più diffusa al mondo nellaContinua a leggere “Hugo Trevisi a Roma a settembre!”

Come misurare la complessità di un caso: ABO discrepancy index

Non é sempre facile stabilire la complessità di un caso. Un affollamento di grado severo trattato con estrazioni potrebbe infatti essere più semplice da trattare di una prima classe con morso profondo. Così come il giudizio soggettivo del singolo ortodontista potrebbe portare a giudicare in modo molto diverso la stessa malocclusione. Oltre al più conosciutoContinua a leggere “Come misurare la complessità di un caso: ABO discrepancy index”