Come misurare la complessità di un caso: ABO discrepancy index

Non é sempre facile stabilire la complessità di un caso. Un affollamento di grado severo trattato con estrazioni potrebbe infatti essere più semplice da trattare di una prima classe con morso profondo. Così come il giudizio soggettivo del singolo ortodontista potrebbe portare a giudicare in modo molto diverso la stessa malocclusione.

Oltre al più conosciuto Indice di discrepanza di Little, dai più considerato del tutto incompleto, ad aiutarci in termini di obiettivitá é l’American Board of Orthodontics che redige il proprio Indice di Discrepanza. Una corretta attribuzione dello stesso potrebbe essere utile nella catalogazione dei trattamenti, nella gestione e prevenzione delle controversie medico/legali e anche nella formulazione dei preventivi.

L’attribuzione dell’ABO Discrepancy Index avviene assegnando secondo una stadiazione precisa un determinato punteggio a ciascuna caratteristica anatomica di rilievo per la malocclusione. Nelle immagini seguenti, tratte dal sito dell’American Board of Orthodontics, troverete le istruzioni per la determinazione dello score.

Per scaricare il documento originale in .pdf, cliccare sul link sottostante:

https://www.americanboardortho.com/media/1189/discrepancy_index_scoring_system.pdf

 

Gianluigi Fiorillo

torna alla Home

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...