Come comportarsi se un paziente che deve fare RMN chiede la rimozione dell’apparecchio.

Capita con frequenza che i pazienti ci richiedano la rimozione temporanea dell’apparecchiatura perché devono effettuare una RMN. La ragione é la presenza di artefatti nella elaborazione della immagine, ma molto spesso la richiesta viene effettuata di default, senza la verifica da parte del radiologo (o del tecnico di radiologia) della tipologia di dispositivo ortodontico indossato dal soggetto e della sede della indagine strumentale. E d’altra parte la rimozione temporanea rappresenta sia un costo da sostenere per il paziente, che un “intoppo” non trascurabile nella conduzione del trattamento ortodontico.

Ci fornisce le linee guida di comportamento un recente paper di A. Beau pubblicato su European Journal of Orthodontics (1). L’esame attento delle immagini RMN ottenute su pazienti portatori di 5 tipi di dispositivi (acciaio, titanio, ceramica, ceramica con slot metallico e lingual retainer) per 4 differenti aree anatomiche (cavo orale, seno mascellare, fossa cranica posteriore, ATM) ha consentito di elaborare un algoritmo di comportamento riassunto nel diagramma di flusso riportato qui in basso e tratto dall’articolo in questione.

image

L’unica condizione in cui dobbiamo togliere necessariamente l’apparecchio per una RMN del distretto cefalico è quella relativa alla presenza di Bracket in acciaio.

Non dobbiamo mai rimuovere invece i Bracket in ceramica, mentre per quelli in titanio o in ceramica a slot metallico possiamo far scegliere al paziente se toglierli o meno quando l’esame riguarda la cavità orale, dal momento che il rischio di artefatti è inferiore al 20%. Altrimenti possiamo lasciarli tranquillamente quando si studiano i seni paranasali, le articolazioni o l’encefalo.

E per finire, il lingual retainer applicato sui denti frontali deve essere tolto sempre se la RMN riguarda la cavità orale: mai negli altri casi.

Gianluigi Fiorillo

Home

Corsi

  1. Magnetic resonance imaging artefacts and fixed orthodontic attachments
    A Beau, D Bossard. The European Journal of Orthodontics…, 2015

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...