Come ridurre il rischio di distacco del bottoncino su un canino incluso.

Quando la procedura chirurgica di “aggressione” di un canino incluso non ne prevede l’esposizione ma la sua permanenza sotto mucosa, l’eventuale distacco del bottoncino al quale viene applicata la trazione estrusiva rappresenta un serio problema. Perchè si è costretti a riaprire chirurgicamente, generando il disappunto nostro e quello di paziente e genitori. Non è facile garantire la tenuta del bottoncino; sappiamo quanto difficile sia tenere asciutto il campo, pulire dai residui la superificie dello smalto, mordenzare con efficacia, evitare la contaminazione dell’adesivo ed essere rapidi nella polimerizzazione.

Certo la procedura può beneficiare dell’ampiezza della esposizione chirurgica, della osteotomia e del courettage pericoronali, della emostasi ottenuta. Ma comunque vada, non siamo mai nelle migliori condizioni di preparazione della superficie e conseguentemente non siamo in grado di garantire elevati livelli di tenuta. Se il canino viene esposto subito realizzando un opercolo mucoso, il problema si risolve senza difficoltà: se invece il lembo è stato riposizionato a ricoprire per intero il canino e da questo proviene un ausiliario per l’applicazione della forza, il distacco diventa di difficile e incresciosa gestione. Tra l’altro, quando questo si verifica, non viene immediatamente compreso; solo un controllo radiografico successivo al sospetto ne consente diagnosi: e ciò può avvenire anche dopo qualche mese.

image
Disinclusione 3.3: esposizione e osteotomia pericoronale con piezo-surgery. Due bottoncini legati fra loro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come fare per garantire maggior sicurezza, allora?  Oltre a quanto si é detto prima?

Un modo semplice per “dimezzare” la percentuale di rischio è mettere due bottoncini. L’ampiezza della corona esposta è di solito sufficientemente ampia per consentirne l’applicazione. Come si vede in figura, i due bottoncini sono collocati l’uno adiacente all’altro e legati insieme dal filo in acciaio 0.010″ al quale si applica la trazione. In caso di distacco di uno, rimane l’altro a garantire l’applicazione corretta della forza e l’efficacia del sistema.

In alternativa, qualora si usi una gold chain, anche la base di questa può essere solidarizzata con filo metallico ad un bottoncino.

Banale ma efficace.

Gianluigi Fiorillo

 

Torna alla Home

Corso di Perfezionamento in Tecnica MBT Università di Catania

Corsi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...