La tabella di posizionamento semplificata

L’altezza di posizionamento dei bracket é fondamentale per non commettere errori verticali che potrebbero determinare estrusioni e intrusioni indesiderate, difetti di intercuspidazione e di over bite, inestetismi.

Mc Laughlin, Bennett e Trevisi proposero una tabella utile ad evitare tali errori, in grado di suggerire una collocazione verticale dei bracket che non fosse influenzata dalle dimensioni dei denti, dal grado di eruzione, dalle dimensioni delle corone cliniche. La tabella MBT ci consente di scegliere per ciascuna arcata una riga di posizionamento, avendo misurato per ogli dente la posizione di FA (centro della corona clinica o punto di mezzo del segmento FACC) e confrontato successivamente con i valori esposti. Ebbene l’osservazione attenta della tabella ci porta a stabilire che tra ciascun dente e l’adiacente c’è una relazione costante: per esempio tra laterale superiore e canino c’é sempre una differenza di 0,5 mm. Al punto di rendere inutile la misurazione degli FA, la scelta della riga e l’osservazione attenta della tabella, perché il clinico esperto ha in mente la successione di altezze quando sceglie quella per l’incisivo centrale o per il “dente critico” (per esempio un canino in eruzione, il molare che porta già una banda con tubo…).

Pertanto in arcata superiore, se si indica con X l’altezza di posizionamento del bracket applicato a occhio sull’incisivo centrale, sapremo conseguentemente come applicare all’altezza giusta i bracket su tutti gli altri denti. Stessa cosa si dirà per l‘arcata inferiore, dove, una volta applicati i 4 incisivi all’altezza X sapremo collocare tutti gli altri da canino in poi. Ecco la tabella di posizionamento semplificata (1):

Arcata superiore

  1. incisivo centrale: X
  2. incisivo laterale: X-0,5mm
  3. canino: X
  4. primo premolare: X-0,5mm
  5. secondo premolare: X-1mm
  6. primo molare: x-2mm
  7. secondo molare: 2,5mm

Arcata inferiore

  1. incisivi: X
  2. canino: X+o,5mm
  3. primo premolare: X
  4. secondo premolare: X-0,5mm
  5. primo molare: 2mm (per valori di X compresi tra 4 e 3mm)
  6. secondo molare: 2mm (per valori di X compresi tra 4 e 3mm)

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

1. Sillabo Corso di tecnica straight Wire  a ispirazione MBT. Gianluigi Fiorillo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...